mercoledì 29 giugno 2011

I tre cervelli

A studiare? Ah... Che la Regina del Cielo ti aiuti! Un cervello è una buona cosa, ma due sono anche meglio. A uno il Signore dà un cervello solo, a un altro due e a qualcuno tre [...] Un cervello ce lo dà la madre, quando ci mette al mondo, il secondo ci viene dato dallo studio, ma il terzo ci viene da una vita giusta. Così, vedi, è bene se un uomo ha tre cervelli. è più facile per lui vivere, ma anche morire. 
(Anton P. Čechov, La steppa, traduzione di Giacoma Strano, da La steppa, ovvero l’enciclopedia čechoviana in “Le forme e la storia”, n.1-2, 2008; n.s. “Forme e storia”. Studi in ricordo di G. Compagnino, a cura di A. Manganaro, ed. Rubbettino)


Apollinarij Vasnecov, Orengburskie stepi, 1893
La steppa (Step'), uscito nel 1888, è una delle povest' (novella) più celebri di Čechov e, probabilmente, il lavoro che mise d'accordo la critica russa sulla grandezza dello scrittore dopo anni di gavetta. Nel saggio dal quale traggo la citazione, la professoressa Giacoma Strano definisce la novella, parafrasando il giudizio di Bachtin su Sogno di un uomo ridicolo di Dostoevskij, "enciclopedia quasi completa dei temi" čechoviani

È un racconto privo di una vero intreccio, privo di veri e propri avvenimenti: si tratta del viaggio-iniziazione del piccolo Egoruška, protagonista e punto di vista sulla storia, verso la città che lo ospiterà per il periodo dei suoi studi. Durante il viaggio, simbolo del distacco dalla famiglia e dalla vecchia vita, lo accompagneranno prima lo zio e un vecchio pop, poi una convoglio di carrettieri. Tutto intorno la steppa, personaggio che parla attraverso i fenomeni della natura, la vita degli animali, delle piante. Nel brano citato a parlare invece  è il vecchio Pantelej, uno dei carrettieri, che si informa sulla destinazione del ragazzo. Pantelej, che è uno starover', un seguace della vecchia fede (con riferimento alla religione delle sette scismatiche russe), si rivolge al ragazzo citando l'exemplum dei santi martiri (1).

___________________________________
(1)  Giacoma Strano, La steppa, ovvero l’enciclopedia čechoviana, cit., pag. 1172.