giovedì 14 giugno 2012

Intervista a Borys Groys

Borys Groys
Il filosofo e teorico dell'arte Borys Groys, uno dei maggiori studiosi di estetica del nostro secolo, concede  nel quinto anniversario degli attentati contro il WTC una lunga intervista al giornalista russo Maxim Rayskin che ho avuto il piacere di tradurre per Sitosophia

La possibilità, esclusa dal filosofo, che gli atti terroristici possano essere considerati nella loro manifestazione come "espressioni artistiche" conduce ad un'analisi del fenomeno terroristico alla luce degli eventi storici e politici del recente passato, giungendo a conclusioni di notevole interesse. 

La redazione di Sitosophia, ottenuta l'autorizzazione dallo studioso, ha recentemente pubblicato la traduzione con il titolo «Unballetto che si protrae da molto tempo». Intervista a Borys Groys. Anche lo stesso Rayskin, autore dell'intervista, ha dato al sottoscritto il suo consenso per l'utilizzo del materiale tratto dal sito di cui è caporedattore, Arteria.

Con grande soddisfazione ho appreso, inoltre, che la pagina italiana di Wikipedia dedicata a Borys Broys contiene il link alla mia traduzione.